News e Comunicati

DR2 – GARA 1 SEMIFINALE – NON C’E’ 2 SENZA 3: TREMENDO BLACKOUT NEI MINUTI FINALI, I REDS REGALANO UN’ALTRA PARTITA A MEDOLLA 150 150 Max De Panfilis

DR2 – GARA 1 SEMIFINALE – NON C’E’ 2 SENZA 3: TREMENDO BLACKOUT NEI MINUTI FINALI, I REDS REGALANO UN’ALTRA PARTITA A MEDOLLA

PALL. MEDOLLA 72 ATLETICO BASKET 69
(21-16; 36-37; 48-57)

Piazzi, Gelsomini L 18, Zecchin, Gelsomini F. 2, Cuzzani.10, Naldi ,Selmani, Albanelli 14, Venturi 9, Rosati 16, Baraldi, All. Smerieri

Un regalo da parte dell’Atletico consegna una pesantissima gara1 ai modenesi, riducendo ora il margine di errore a zero per i ragazzi di Coach Smerieri.

Giovedì sera in gara 2 ultimo appello: o si trova il modo di superare Medolla (terza sconfitta in volata, dopo le due di regular) o la nostra stagione finirà.

Una G1 che è stata giocata con grande piglio dai Reds, che non si sono fatti intimorire dall’avvio aggressivo dei padroni di casa, spinti dal solito palazzetto stracolmo e rumoroso.

 



Rosati ha tenuto a galla i suoi nella prima frazione, poi i suoi compagni si sono accesi e grazie alle iniziative di Albanelli e dei gemelli Gelsomini, il -10 di metà seconda frazione diventa un bel +1 alla pausa lunga.

Terzo quarto splendido dei bolognesi, aggressivi in difesa, puliti e decisi in attacco dove trovano belle conclusioni Venturi e Cuzzani: Medolla ci capisce poco e sembra un pugile alle corde, ma non molla.

L’avvio di quarto quarto è confortante, i Reds sembrano in controllo ma la partita gira su un tecnico fischiato a Rosati. I padroni di casa rialzano la testa e mossi dal poco tempo rimanente, cominciano a pressare alto e questo porta frutti.

Borgo comincia a perdere troppi palloni e gli eroismi di Mattioli fanno il resto (bomba di tabella, bomba dall’angolo praticamente fuori dal campo).

Qualche rimbalzo perso e infrazioni e perse banali condannano l’Atletico alla rimonta avversaria, dal 59-69 a 4′ dalla fine non segniamo più neanche un punto e Medolla torna in parità a poco meno di due giri di lancetta dalla fine.

Il vantaggio lo prendono su un appoggio a centro area, Rosati sbaglia il tiro del controsorpasso da 3, l’ultimo tentativo finisce miseramente: passi di Venturi e invasione di campo dei tifosi di casa.

Non ci demoralizziamo. Serve raggrupparsi. Ricaricarsi. E trovare dall’amarezza e dalla rabbia le energie per G2

UNDER17 GOLD – IL ROSSO VINCENTE È QUELLO DI BOLOGNA, ATLETICO VOLA IN FINALISSIMA DEL TROFEO EMILIA ROMAGNA UNDER 17 GOLD! 150 150 Max De Panfilis

UNDER17 GOLD – IL ROSSO VINCENTE È QUELLO DI BOLOGNA, ATLETICO VOLA IN FINALISSIMA DEL TROFEO EMILIA ROMAGNA UNDER 17 GOLD!

ASD BENEDETTO 66
ATLETICO BASKET 68
(15-18; 26-31; 45-54)
Carboni 15, Giuliani 7, Melini 6, Marabese 13, De Panfilis 1, Schiavina 4, Frascaroli 3, Vignola 6, Marchesini 4, Frontini 9, Paglia, All. Sciuto, Ass. Naldi
La finalissima è realtà!
Al termine di una gara combattuta e complicata, i Reds U17G espugnano Cento e approdano all’atto finale della competizione trofeo Emilia Romagna!
Un risultato straordinario e insperato per un gruppo che è andato ogni oltre logica e che ha superato i suoi limiti. Merito della dedizione di ognuno dei ragazzi, miglioratissimi e che hanno messo ogni stilla di energia dal primo allenamento
Giocare per qualcosa di importante a fine maggio non è da sottovalutare, molti team più blasonati di noi sono già in pantofole da tempo: capolavoro anche dello staff tecnico e delle società Atletico e CVD, creatori di un progetto da cui tanti, troppi, sono scappati frettolosamente e forse oggi con qualche rimpianto
La gara di stasera si era messa male, -10 dopo pochi minuti, ma un break di 15-0 griffato da canestri pesantissimi di Marabese (altra prova strepitosa!) ha cambiato l’inerzia e messo sui binari giusti il match per Borgo.
Vantaggio mantenuto per buona parte dell’incontro
Cento, orgogliosa e coriacea, ha provato a vincerla, ha messo il muso avanti nel finale, ma i canestri dell’ex Vignola hanno indirizzato la contesa in direzione Bologna, chiusa poi dai liberi di Melini
Un applauso per tutti i nostri ragazzi oggi in campo, da Carboni top scorer e leader offensivo irrinunciabile, a Giuliani e Schiavina, all-around preziosissimi sui 28 metri di campo
Sotto canestro Vignola Marchesini De Panfilis danno energia e intensità, regia indispensabile ed efficace di Frascaroli e Melini
Per finire coi giovani Frontini e Marabese, bravissimi e chiavi essenziali per tanti successi ottenuti e ragazzi dal futuro luminoso (oggi esordio anche per Paglia, 2009)
          
Ci siamo meritati altre due partite (attendiamo Scandiano-Parma giovedì), ce le vogliamo godere e sudare, daremo il tutto per tutto e proveremo ad alzare il trofeo
UNDER15 GOLD – FINISCE LA CAVALCATA DEGLI U15G, CESENATICO VA IN FINALE BATTENDO DEI REDS INDOMITI CHE CHIUDONO IL CAMPIONATO AL TERZO POSTO ASSOLUTO 150 150 Max De Panfilis

UNDER15 GOLD – FINISCE LA CAVALCATA DEGLI U15G, CESENATICO VA IN FINALE BATTENDO DEI REDS INDOMITI CHE CHIUDONO IL CAMPIONATO AL TERZO POSTO ASSOLUTO

CESENATICO 50
ATLETICO/CVD 48
(16-12; 23-20; 34-28)
Ebba 2, Goudiaby, Lardi, Sakamoto, Marabese 20, Anderlini 6, Vincze 5, Lipparini 2, Giovannetti 5, Paglia 3, Gasperini 5, All. Sciuto, Ass. Cingolani.
I ragazzi di Coach Sciuto escono a testa altissima, lasciando l’onore delle armi à Cesenatico, che va in finale (giustamente) contro Riva del Po.
I Reds pagano il momento finale di gara 1, ed un attacco oggi troppo impreciso, specialmente negli appoggi al vetro e da 3.
Onore ai finalisti, più forti e completi, ma onore all’Atletico/CVD che ha giocato una stagione di altissimo livello, con una difesa asfissiante, una coesione di gruppo e una dedizione commovente, superando (di molto) i propri limiti.
La gara di oggi è stata una battaglia difensiva tostissima, con punteggi bassissimi e un’intensità notevole dalla palla a due. Tanti canestri “facili” sbagliati ci condannano a una rincorsa molto dispendiosa.
Il turning point è avvenuto nel terzo quarto: con Cesenatico che non segnava mai, sul primo vantaggio Reds 25-28 a 3’ dalla fine del parziale, Paglia vede il suo layup sputato dal ferro, dall’altro lato Fontana trova un assist clamoroso dietro la schiena e poi una tripla, seguita da quella di Teodorani (MVP), che tagliano le gambe ai nostri ragazzi.
Il valoroso sforzo finale per vincere almeno la contesa odierna finisce corto, sirena, abbracci e lacrime in campo.
   
Bravi, bravi, bravi lo stesso.
Il futuro è luminoso per questo gruppo.
DR2 – G2 – QUARTI DI FINALE : I CAVALIERI CHE FECERO L’IMPRESA AVEVANO LA CANOTTA BIANCOROSSA: 2-0 A FERRARA E LE SEMIFINALI DEL GIRONE “C-D” SONO REALTA’! 150 150 Max De Panfilis

DR2 – G2 – QUARTI DI FINALE : I CAVALIERI CHE FECERO L’IMPRESA AVEVANO LA CANOTTA BIANCOROSSA: 2-0 A FERRARA E LE SEMIFINALI DEL GIRONE “C-D” SONO REALTA’!

ATLETICO BASKET 63 VIS FERRARA 62
(25-17; 41-32; 56-50)
Impresa: assunto fondato su un programma notevole o particolarmente impegnativo arduo, eroico
La locuzione esclamativa “E’ un’impresa!” si usa per esprimere perplessità e scetticismo nell’intraprendere un’azione di cui sono evidenti difficoltà e le scarse possibilità di riuscita.
La stessa, a compito svolto però, diventa un urlo di giubilo da far male alla gola!
Ed è quello che si è innalzato stasera al Cavina alle 23:03, quando l’ultima disperata incursione di Ferrara si schianta contro la grandissima difesa di Leo Gelsomini, che sancisce il 2-0 che manda Borgo alle semifinali regionali DR2 dei gironi C-D.
Una partita di altissima intensità, un primo tempo spettacolare dei Reds, un secondo tempo di totale sofferenza, cercando di contenere la forza veemente di Ferrara, uno squadrone vero e nettamente favorito fino a 48 ore fa.
E invece…
Nonostante le perse, nonostante le energie finite, nonostante Ferrara fosse 60-62 dopo la rimonta forsennata, sono stati i rimbalzi e i liberi del chiaro MVP del match, Jak Venturi, a ribaltare il match.
Le difese hanno preso il sopravvento e nell’ultimo minuto il tabellone non si è mai mosso.
Col senno di poi, l’antisportivo a 1’16” dal termine di Biolcati su Venturi, che ha messo il primo libero, ha sparigliato definitivamente la contesa, dopo che avevamo raggiunto anche il +12 a metà del terzo.
Una vittoria meravigliosa, insperata e di squadra, di quei pochi che potevano scendere sul parquet stasera: quel 77 (quel 77.. che risponde al nome di Rosati, per chi non lo conoscesse) ha messo triple che son state coltellate per la Vis, Cuzzo ha predicato basket fin quando gli è stato concesso, i gemelli Gelsomini creano canestri dal niente, Albanelli preziosissimo ovunque.
 
Ottimi anche i minuti di Baraldi e Selmani, complimenti a Coach Smerieri per un cammino incredibile che continuerà ancora un pò.
Piazzi, Gelsomini L. 8, Zecchin, Gelsomini F. 4, Cuzzani 12, Naldi 0, Selmani 2, Albanelli 10, Venturi 12, Rosati 12, Baraldi 3, All. Smerieri
 
UNDER 14 CSI – Quarti di Finale Csi in gara unica – Atletico Borgo – Virtus Medicina 76-59 150 150 Max De Panfilis

UNDER 14 CSI – Quarti di Finale Csi in gara unica – Atletico Borgo – Virtus Medicina 76-59

    
Partita importantissima che permetteva l’accesso alle semifinali.
Buona partenza per i reds che li ha portati a +8 nei primi 3 minuti. Verso metà quarto un leggero calo ha permesso agli avversari di recuperare fino a -2, però per poi concludere il primo quarto 19-10 per i reds.
Partita molto combattuta e sudata che nonostante i numerosi falli ha permesso ai reds di mantenere il vantaggio e concludere la partita con il punteggio di 76-59 .
Risultato ottenuto anche grazie ai time-out del coach Michele Furia che ha risvegliato la squadra nei momenti di difficoltà e di certo non sono mancati gli aiuti e i consigli dei coach Lorenzo e Bruno, FORZA REDS.
Goudiaby 16, Alzani 15, Cuna 14, Lodi 8, Di Battista 8, Coluccia 6, Rami 4, Lardi 4
 
DR2 – G1 – QUARTI DI FINALE : ROSATI E’ UN CECCHINO, SPLENDIDA PROVA CORALE DEI REDS, CORSARI A FERRARA 150 150 Max De Panfilis

DR2 – G1 – QUARTI DI FINALE : ROSATI E’ UN CECCHINO, SPLENDIDA PROVA CORALE DEI REDS, CORSARI A FERRARA

BONDI VIS 2008 – ATLETICO BASKET BOLOGNA 69 – 76
(17-26, 35-42, 55-60)
Piazzi, Gelsomini L.12, Zecchin, Gelsomini F. 9, Cuzzani 15, Naldi, Selmani, Albanelli 10, Venturi 3, Rosati 27, Baraldi, All. Smerieri
Avranno fatto mille ipotesi e mille previsioni i passeggeri – genitori, fidanzate, giocatori e un cane – delle 10 auto bloccate in tangenziale ieri sera dalle 19.30 alle 20.30, in direzione Ferrara.
Chissà quante parole e auspici avranno speso per fare un pronostico sull’esito della prima partita dei play off DR2 tra la testa di serie num1, VIS Ferrara, e l’outsider Atletico Borgo. E chissà quante belle emozioni avranno vissuto durante la partita quei 20 tifosi. E chissà quanti elogi e paroloni saranno volati nelle stesse auto, sullo stesso tragitto (questa volta senza traffico) al ritorno.
Ne è valsa la pena!
Questo lo possiamo dire: un Borgo spietato e cinico disputa una partita quasi perfetta che non lascia scampo al talentuoso e fisicato gruppo degli estensi.
Sorpresi da uno splendido Rosati da tre (7 su 11 alla fine) e dalle incursioni di Leo Gelsomini, i Reds mettono subito 10 punti di distacco tra le due squadre per poi mantenere, nonostante qualche ingenua palla persa, il vantaggio fino alla fine del match.
All’intervallo saranno ben 42 (a 35) I punti segnati dai bolognesi e la sensazione di assoluto controllo dei ritmi e del gioco. Cuzzani lega bene i reparti e segna quando serve. La “panchina” sterile come apporto di punti permette però di fare rifiatare i ragazzi. Albanelli, che non scende quasi mai, mette sempre il canestrino quando serve e il resto lo fa una difesa attenta e speculativa.
Rimangono lacunosi rimbalzi e palle vaganti, preda della verve giovanile dei ferraresi ma poi, quando si tratta di metterla dentro, i Reds, hanno qualcosa in più.
Finisce 76-69 e testa a gara 2, che si terrà, senza neppure un allenamento nel mezzo, giovedì sera al Cavina: una vittoria vale la semifinale.
Un altro viaggio a Ferrara sarebbe pesantissimo, anche senza traffico.
   
UNDER 17 Gold – “terzi” di finale – BORGO SI ARRENDE AL SECONDO SUPPLEMENTARE CONTRO SCANDIANO 150 150 Max De Panfilis

UNDER 17 Gold – “terzi” di finale – BORGO SI ARRENDE AL SECONDO SUPPLEMENTARE CONTRO SCANDIANO

MAGIC SCANDIANO 79 ATLETICO BASKET 57
(19-12; 32-24; 43-30; 59-41; 68-50)
Carboni 10, Giuliani 15, Venturi, Melini 2, Marabese 4, De Panfilis, Schiavina 4, Frascaroli, Vignola, Marchesini 4, Frontini 19, All. Sciuto, Ass. Naldi.
Che peccato e che rabbia.
Atletico gioca una brutta partita, non trovando mai il canestro con continuità e perde al secondo supplementare, con Scandiano che avanza al turno successivo e noi dobbiamo sperare in altri risultati positivi per accedere alle semifinali come migliora quarta.
Il racconto di questo match è una lunga rincorsa in affanno dei Reds, che non riescono mai a trovare fluidità in attacco e ad arginare il pivot avversario.
La quantità e a precisione dalla lunetta dei padroni di casa è una chiave del match in cui Bologna si era riavvicinata a fine secondo quarto. Ad inizio dell’ultimo parziale Scandiano mette la testa avanti nella differenza punti, nel finale concitato si va punto a punto (+18 dell’andata) ma l’ultima difesa di Borgo manda la contesa all’overtime.
Primo supplementare molto teso, abbiamo la chance per vincere a 2”, Pollo Marabese entra ma nulla gli viene fischiato, si infortuna e si va al secondo overtime. Periodo in cui non ne abbiamo più, Magic più lucida, Borgo con tanti fuori per falli e con polveri bagnate.
MVP del match Frontini, splendida prestazione del 2008, ben aiutato da Giuliani, anche se non è bastato.
Che peccato e che rabbia.
U17G – TERZI DI FINALE Torneo ER – ATLETICO VINCE IL PRIMO ROUND CON UNA DIFESA DI FERRO 150 150 Max De Panfilis

U17G – TERZI DI FINALE Torneo ER – ATLETICO VINCE IL PRIMO ROUND CON UNA DIFESA DI FERRO

ATLETICO BASKET 59
MAGIC BASKET SCANDIANO 41
(19-9; 29-17; 52-25)
Carboni 16, Giuliani 17, Melini 8, Marabese 3, Valdiserri, De Panfilis, Schiavina 2, Frascaroli, Vignola 6, Marchesini 2, Frontini 5, All. Sciuto, Ass. Naldi
   
Borgo porta a casa il match d’andata contro la quotata Scandiano, e lo fa in maniera convincente.
Una difesa stretta sin dalla palla a due costringe i reggiani a inseguire tutta la partita e a chiudere con 3 quarti in singola cifra di punti segnati. Nell’ultimo quarto qualche errore dei Reds permette agli ospiti di ricucire un divario arrivato fino al +27 di inizio ultima frazione. Domenica prossima a Scandiano sarà battaglia e dovremo giocare al meglio, scordandoci del vantaggio per approdare al sogno semifinali del Torneo Emilia Romagna.
La partita ha due mattatori, Giuliani MVP, alla miglior prova stagionale, segna i primi 5 punti e fornisce contributo anche in difesa e a rimbalzo, e Carboni, che dopo un primo tempo con le polveri bagnate, si accende dopo la ripresa, siglando i primi 10 e scavando la fossa.
Oggi strepitosi tutti, ottimo Melini, Schiavina in difesa non molla mai un centimetro, Vignola si è fatto valere dentro l’area, i giovani Frontini e Marabese non si intimoriscono davanti a nessuno, validi e di sostanza i minuti per Frascaroli e De Panfilis.
Appuntamento domenica prossima a Scandiano.