Ultime notizie e comunicati

Giovedi 16/12 quinta gara di campionato U20 150 150 martelli.stefano@libero.it

Giovedi 16/12 quinta gara di campionato U20

Giochiamo in trasferta contro Libertas Bologna, squadra ostica per campo di gioco non proprio brillante e difesa spesso volentieri a zona.

I nostri reds annuiscono con la testa agli inviti degli allenatori di partire forte, ma il campo dice scarsa attenzione e molta paura dei tatticismi locali. 14 a 18 dopo 10 minuti.

Meglio il secondo quarto, con tiri piu’ decisi e qualche rimbalzo sull’errore. 30 a 43

Terzo quarto “di ruzzola” , con anche qualche contropiede , 44 a 64. Finale in naftalina, 60 a 79.

Gara bruttina, imprecisa in attacco(26PP) e con latitanza in difesa (almeno ogni 2 azioni una pausa), ma pur sempre la quinta vittoria di fila. Il gruppo c’e’; ma sicuro abbiamo margini di crescita che pero’ vanno dimostrati e poi confermati se non addirittura migliorati (se pensiamo di giocare senior con questi ragazzi!).

Vedremo…. Lunedi altra prova a Imola vs International.

I singoli:

nessuna prova da incorniciare, va detto. Diverse buone prove ma anche diversi fantasma.

Lollo, monte tra i meno usati; il primo perche’ si nasconde in attacco e contro zona diventa dura non avere un lato. Il secondo ha lacune tecniche, andranno colmate per giocare a  questo livello.

Tognaz, Dado, Riki, Naldi. Giocano da lunghi contro zona. Ho preso una denuncia, sono ora dai carabinieri chiedendo venia  e far decadere l’accusa. In post, molli, a gambe dritte e con scarsa energia. Se ricevono buttano il pallone al primo che capita (si chiama basket il nostro sport, non palla avvelenata!!).

Tognaz tira 3 volte in oltre venti minuti di gioco. Solo 9 rimb di cui solo 2 in attacco. Dado per non far sfigurare l’amico tognaz fa 8 p con 4/5 al tiro e 5 rimb(con 5 pp per invalidare il dato statistico).Naldi 6 p e solo 3 rimb(la zona e’ scienza, di solito gli arguti l’attaccano con sagacia…). Riki 7 p con 9 rimb  e 3 rec(in difesa sempre alla ricerca della stoppata…dai pure!). Insomma siamo poco soddisfatti, non lo neghiamo. Spero anche loro, cosi da rivederli stremati in allenamento e col sorrisone negli spogliatoi.

Ferrari e’ un ex; attacca la zona piu’ deciso, peccato per qualche zingarata che porta 3pp. 4p con 1/7 al tiro 2 rimb 1 rec; speriamo sia la base di un nuovo futuro. In difesa e’ in miglioramento, sperem

Ricci e Alba dovevano guidare contro zona; entrambi ogni tanto mettevano un compagno in centro….. avrei gia’ detto tutto cosi. Giocare significa prendersi responsabilita’, trovare soluzioni. Volere la palla per creare gioco e / o equilibrio. Non e’ evitando il problema che lo si puo’ superare(prossima volta contro zona, siamo da capo….)alba 6p e 5 rimb 2 rec , ricci 8p con 2 rimb 3 rec ma 6 pp. Potro’ vedere , prima di allenare un altro sport, una partenza grintosa e decisa dal 1° minuto??

Bosi mi e’ piaciuto. Ma come ? Uno che fa 3 p con 1/7 al tiro? Si. Perche’ comunque gioca deciso. In difesa si applica, alle volte sbaglia posizione ma ci prova. In attacco se c’e’ da tirare tira, non ha retropensiero. Quindi su quell 1/7 potra’ migliorare. Se avesse rinunciato magari deprimendosi in difesa, avrebbe fatto danni!

Russ e Ludo buona gara. Ludo ha anche fatto un arresto di semi forza(paste!!). Russ ha difeso con grinta anche sul +20, dimostrando applicazione( ha rischiato un calcio in culo quando si e’ tolto le scarpe in panchina…..marchio di fabbrica degli americani…boh). Ludo 14p con 6/10 globale 2 rimb 1 rec(zero falli subiti, per non sporcare la classifica del dato…). Russ 14p con 4/10 al tiro  e 4/4 tl. 4 rimb e 2 rec…udite udite zero perse (paste anche tu)!

Ma come si fa Piet ad essere non contento primo in classifica a zero sconfitte??!!! Si fa, si fa. Date retta a un cretino. Sicuro non mi accontento mai (il primo avversario sono io!!) ma sicuro ho gia’ dimostrato a tutti di avere occhio lungo(poi possiamo dire che il mio interlocutore medio ha zero memoria, ma e’ uguale! Non lo faccio mica per me, per avere contratto cestistico migliore….). E l’esperinza mi dice che possiamo, anzi dobbiamo, diventare un blocco unico; una squadra compatta che gioca forte indipendentemente da campo, arbitro, avversario. E chi non sale su questo treno, si autoelimina (come la storia, ahime’, mi ha gia’ insegnato tante e forse troppe volte).

Forza reds !!

Luca Pietrantonio

Prima uscita under 8! 150 150 martelli.stefano@libero.it

Prima uscita under 8!

Un’emozionante prima per la squadra dei baby REDS!
Vittoria ai punti (31-30) dopo una partita piena di spunti per i piccoli e per noi istruttori, ma molto divertente!
Una nota di merito per Nat e Massimo che ci hanno dato una mano a raggiungere il numero per giocare, grazie!
Forza piccoli REDS!

Raffaella Bertoli

U15 visita Cento ! 150 150 martelli.stefano@libero.it

U15 visita Cento !

Domenica 12/12 i nani reds si presentano rimaneggiati contro forte formazione locale; anzi, molto rimaneggiati. Tra assenti per infortuni, gite domenicali, defezioni ultima sera, udite udite ci presentiamo in 6.

Per non farci mancare nulla, mi dimentico il quadernone coi documenti di identita’…..il formalismo e i toni usati per far giocare questi 6 ragazzotti e’ degno di un campionato di Eurolega…..quando la forma supera sempre la sostanza, il mondo non puo’ poi andare bene bene. Va veh. Torniamo al sodo.

Quindi dicevamo che ci presentiamo come i 7 nani reds, capitanati da Brontolo (coach) e tanti mammolo/cucciolo. Dotto assente, Eolo per fortuna nessuno.

Gli avversari sono tanti e anche fisicamente ben strutturati; il nostro nano pigrolo (Rosch) vede un avversario decisamente piu’ alto di lui e cerca subito di tornare a piedi a Bologna, ma viene fermato dal custode e obbligato a giocare.

Visto le ultime prestazioni altalenanti, Domenica ci si aspettava una debacle enorme; avendo tutte le scuse di questo mondo da poter usare, eravamo tutti pronti al festival degli alibi. Chissa cosa gira nella testa di questi ragazzi, perche’ invece di partire mosci e sfiduciati, giocano invece a testa alta, dando il meglio di loro (nessuno chiede di piu’!!!!!!!!). 24 a 14 primo quarto, con alcune imperfezioni senza le quali saremmo pari.

Secondo quarto ancora meglio; difendiamo alle volte con precisione su aiuti lato debole e corriamo in contropiede (avete capito bene). Nonostante percentuali non idilliache, si va al riposo sul 39 a 34.

Terza frazione; gli avversari stringono in difesa e i contatti sono duri/maschi. Un po’ la giusta stanchezza e un po’ il 3° fallo di Dall’omo e 3° e 4° di Rosch, ci portano a difendere chiaramente peggio e quindi subire il break decisivo, 58 a 40.

Molto ma molto bello l’ultimo tempo di gioco; e’ vero che i Centesi inseriscono anche giocatori che meno tengono il campo ma e’ pur vero che arriviamo a recuperare fino al 67 a 56 finale.

Partita che ci da’ tante ma tante indicazioni; sia sui singoli sia su approccio al basket. Chiaramente non siamo diventati forti tutti in una volta; chiaramente non saremo per tanto tempo gli infisicati del girone. Ma abbiamo dimostrato, forse a noi stessi, che se ci passiamo la palla in attacco facciamo meno fatica e siamo piu’ efficaci. Abbiamo dimostrato che con maggiore determinazione, la smettiamo di prendere 90 punti da tutti perche’ regaliamo palloni su palloni (palle perse leader del campionato, indiscusso).

I singoli:

bene tutti, anche se le prestazioni non sono certo da incorniciare in termini numerici.

Lado smitraglia in attacco come i bomber anni 70, anche se non segna. Ci piace questo, senza paura. Diversi contropiedi imprecisi per l’angolo di appoggio al tabellone, ma intanto c’era.
In difesa si applica, non buca quasi mai, quindi sta in campo diversi minuti!

Rosch bianco come un morto per l’altezza del pari ruolo o ancora inebriato da precedente ottima gara, e’ sotto tono. 2p e 10 rimb con 2 rec e anche 4 pp pero’. In attacco gioca a nascondino, solo per colpa sua non e’ coinvolto. Si rifara’, noi ci crediamo.

Dall’omo si presenta con la papalina in testa, si svegli dal sonno a gara iniziata (prossima domenica mattina lo portiamo a fare elettro shock!) 9 p con 8 rimb 3 rec ma anche 5 pp decisamente bruttine. Parte iniziale della gara da voto 4 striminzito, parte centrale da 7 ½ pieno. Ha paura del contatto quando difende e quando attacca….mentre a rimbalzo ci prova….. strani questi ragazzi!

Matteo 17 p con 6 rimb 1 rec e 3pp. Non una grande partita per lui, non solo per il 7/25 al tiro(anzi, ci e’ piaciuto il fatto che si sia preso tante responsabilita’ quando i compagni si nascondevano. Peccato pero’ per i tanti tiri presi in traffico con coefficienete di difficolta’ elevato, quando con arresto e tiro aveva quasi sempre segnato) ma per la difesa lato debole davvero sbadata. La concentrazione Matteo ti portera’ a essere un bravo giocatore, dai retta. E la concentrazione va allenata, come il tiro. Forse di piu’!

Nico molto bene, 15 punti con 6/11 al tiro con 5 rimb(record carriera). 4 pp quasi tutte iniziali.

Piu’ di tutto, udite udite, ci e’ piaciuta la difesa. Non che sia stato imbattibile, ma quasi mai ha concesso facile la penetrazione ad avversario molto ma molto piu’ infisicato di lui(ci vuole poco!!!!).

Unico neo ancora il non voler gestire il pallone nei momenti di difficolta’ suoi e della squadra (chi non fa non falla diceva mio nonno!!)

Frasca il migliore in campo, soprattutto perche’ veniva da tante ma tante prestazione da “fantasma tentennante”. Spesso con la gestione giusta del ritmo(poche volte si e’ fatto accelerare, poche volte ha accettato il contatto difensivo da cui perde il pallone) e molto ma molto piu’ deciso nelle scelte, senza far drammi sugli errori che chiaramente nel basket, ci sono. 13 p con 5/11 al tiro. 4 rimb 2 rec e solo (x lui) 2 pp. Non si e’ certo tolto il vizio di stare in campo e guardare gli altri (come per giudicare, come se fosse un alleanatore….. un giocatore vero non ha tempo per guardare gli altri perche’ concentrato solo su “cosa posso fare io, per il bene della squadra”) o di incartarsi in azioni improbabili, evitando di attaccare il ferro. Ma ha condotto spesso il gioco e se abbiamo trovato equilibrio, tanto lo dobbiamo a lui. Ora certo si e’ fregato con le sue mani….. non accetteremo piu’ quanto visto prima della partita con Cento!!

Domenica e non sabato, giocheremo in casa ultima gara del 2021.

Ci facciamo il regalo di Natale?

Forza reds!!

Luca Pietrantonio

Peccato !!! 150 150 martelli.stefano@libero.it

Peccato !!!

Cat. esordienti – Vittoria 4 set a 1 contro la polisportiva Masi Casalecchio

Pur vincendo ai set, l’atletico perde a tavolino la seconda di campionato esordienti principianti per aver partecipato alla partita con 9 atleti

Purtroppo lo staff deve ancora trasmettere l’importanza delle partite ad un gruppo che invece ha una presenza assidua agli allenamenti, quindi alcune disdette dell’ultimo momento non permettono di convalidare un risultato, sotto l’aspetto del punteggio, spumeggiante!

Va migliorando lo spirito difensivo da REDS, spesso attacchiamo la linea di passaggio ed a tratti tocchiamo qualsiasi cosa passi, mentre gli spazi di gioco ancora si leggono con difficoltà, trovando sempre estremamente affascinante la permanenza in area, come se ci portassero una merenda!

Non parliamo dei singoli, ma di un gruppo che allenamento dopo allenamento mostra di affiatarsi e farsi coinvolgere con i compagni

Bravi piccoli REDS!

Raffaella Bertoli

U20 in trasferta a Veni 150 150 martelli.stefano@libero.it

U20 in trasferta a Veni

Mercoledi sera, 4° gara del torneo U20. Giochiamo in casa del San Pietro in Casale che sta dominando il campionato di serie D con diversi giovani nel roster ed e’ imbattuta, come noi, in questo torneo.

Ci presentiamo rimaneggiati (unghie scheggiate, trasferte improbabili per cercare morose strategicamente dall’ altra parte del mondo, finti dolori alle caviglie e tanti attacchi di caghette varie visto che usciamo, nonostante il fisico lo vieti, in canottiera a dicembre) ma siamo poi un gruppo numeroso e quindi abbiamo fiducia.

Il primo quarto ci mostra subito le due facce del campo; in attacco muoviamo il pallone e spesso andiamo a canestro senza patemi, senza avere percentuali da Nba. In difesa non abbiamo identita’ e mordente giusto. Sul pick roll piu’ volte proposto, siamo timidi e impauriti…con un pizzico di rincoglionimento che non guasta….20 a 25.

Secondo quarto sulla falsa riga, non miglioriamo, 40 a 47.

Nella pausa ci diciamo che pensare di vincere facendone 90 e subendone 88 non e’ quasi mai foriero di buona fortuna in questo sport. Oltretutto, cosa a me piu’ cara ancora, e’ proprio diseducativo per la formazione del carattere di questi baldi giovani, futuri, speriamo, uomini.

La difesa inizia a ruggire (leoncini, non proprio leoni ma pur sempre un inizio molto gradito) e nonostante qualche lacuna (dopo ottima difesa abbiamo lasciato diversi rimbalzi facili!!) diamo break che sara’ vincente, 55 a 66.

Ultimo quarto in controllo nonostante qualche estemporaneita’ difensiva (Tognaz che emula il cugino assente Guidi e inizia a saltare ad ogni aiuto….. da denuncia penale!) e qualche palla buttata per voler continuare a spingere contropiede anche sul +11, chiudiamo 71 a 86.

31 subiti negli ultimi 20 minuti, soprattutto portando gli avversari sulle gambe, da cui le loro scelte sono sembrate molto ma molto meno equilibrate.

I singoli:

abbiamo costituito il club dei “19 campi” e cioe’ coloro che non arrivano minimamente a questo 1 e 08 agognato. A questi ragazzi abbiamo detto che senza questo tempo in campo cammini e non corri, se giochi oltre 3 minuti …..ma loro mi guardano come se i miei capelli bianchi siano sinonimo di rincoglionito cronico.

Purtroppo per loro so di cosa parlo e ieri hanno avuto l’ennesima (se serviva poi!!!) controprova; il ritmo te lo crea poi l’avversario e quindi o fai la figura del pensionato in campo o provi a fare qualcosa su cui non ti sei minimamente preparato e quindi inizi a boccheggiare.

Toro, Monte, Tede, Piet, Albaz giocano 3min, 4min, 9 e 10 min e 12 min. producono poco (Piet 1 rimb, 1 fs e 2 ass e’ il migliore del gruppo, Albaz 2 p 1 rimb e tanta amnesia difensiva. Gli altri zero dati di statistica).

A loro dico il lavoro paga, ne sono certo. Ma lavoro con grinta, solida. Non lavoro di presenza e basta. La voglia si dimostra anche come impegni il tuo tempo libero (mai tempo per 100 squottini a casa??!!!).

A ruota ci metto il mio soldato Tognaz che presto verra’ degradato a impiegato amministrativo; fisicamente calato (sicuro anche la sfortuna delle caviglie, ma non solo credo) ha troppe informazioni in testa da cui esce un frullato non gradito. Quando ti vedro’ di nuovo sfrecciare davanti a tutti nei 19 campi ti rinconsegnero’ i gradi massimi (x mia considerazione, non sono certo Nostradamus) di soldato. Quando dopo il primo giro di 19 campi, avrai la tigna di alzare lo sguardo e riposizionarti sulla linea per fare secondo giro, sarai pronto di nuovo da dominare il campo (prima la difesa e poi di conseguenza l’attacco). Altrimenti ti vorremo bene lo stesso e ci accontenteremo di 10p 8 rimb 2 fs e anche 5ff e 3 pp

Ricci, Naldi, Bosi giocano oltre 20 minuti perche’ nel club dei 19 campi sono tra i primi, col giusto atteggiamento. Infatti portano bottino scarso (Ricci in attacco ha tanta timidezza che se la portera’ nel mondo lavorativo fara’ firmare i progetti ingegneristici a Bosi!!! ) in base al minutaggio ottenuto, ma pur sempre tengono il ritmo, anche in difesa.

Ricci 21 min per 5 p con 5 rimb (zero falli subiti….)1 rec 1 ass e 2 pp

Naldi zero punti (sbaglia tutto quello che puo’ nel dubbio, con ansia che crepa il palazzetto!) ma 6 rimb e 2 fs, oltre a altalenante difesa (a tratti benissimo a tratti da inchiesta della Snai)

Bosi 21 min per 6 punti 3 rimb 1 fs e 1 rec. Difesa vogliosa ma imprecisa. Segnaliamo il primo palleggio arresto e tiro in area della carriera. Allenatori commossi…. Paste alla prima occasione, grazie!!

Ludo, Alba e Dado i migliori in campo anche se con tante ma tante lacune e pause.

Alba gioca a nascondino (gli piace proprio) in attacco, prima di prendere il primo urlaccio della serata (si vede che per lui e’ premio ambito….noi ti assecondiamo, stai sereno!), da cui inizia a giocare con ottica di produrre gioco e punti e non di fare la sponda; 15 p con 10 rimb (tognazzi et cape’!!) 4 rec ma anche 5 pp (di cui 2 per arresto e caduta per terra, marchio di fabbrica…..non ricordo un fallo a favore negli ultimi 5 anni…continuiamo?).

Dado 25 p con 12 rimb 2 rec e solo 2 fs. 12/17 al tiro. In difesa migliorato dal terzo quarto(peggiorare era dura…) ma ancora lontanissimo da cosa potrebbe portarci specie su difesa pick roll

Ludo 23 p con 11/19 al tiro globale, 9 rimb (record carriera…. Paste grazie) ma solo 2 fs(continua pure a non fare mai arresto di forza in traffico…..). 5 pp per passaggi contro zona press da film, horror. Difesa a tratti vogliosa, da cui poi e’ riuscito a correre in contropiede e non attaccare a difesa schierata (dove le idee sono ancora poche e ben confuse).

Sui tres amigos (Alba, Dado, Ludo) c’e un unico comune dato; finisce la gara e pensi che ti hanno fatto incazzare per atteggiamento non costante, grinta altalenante da cui tante ma tante pause; quindi penso:

cosa potrebbero fare se giocassero 3 minuti in meno, ma super aggressivi sempre?

Il problema loro e dei giovani in generale e’ che pensano che saranno giovani in eterno; invece il mondo va avanti e tritura tutti quelli che non procedono a migliorare. Bollando improvvisamente uno come non pronto o non adatto, per far spazio a un nuovo giovane (la promessa del vivaio) o peggio ancora a un brizzolato esperto. Entrando cosi nel tritacarnone della vita. La pazienza cari giovani non e’ infinita; il tempo che stai usando ora non te lo da’ indietro nessuno. Non sfruttare ogni singola occsasione sara’ poi rimpianta nel momento in cui capirai cosa ti sei perso e magari, purtroppo, sara’ troppo tardi(x lo sport).

Forza reds !

Luca Pietrantonio