Luca Pietrantonio

Luca Pietrantonio

U13 Invictus vs Atletico Basket

Oggi partita sotto tono dei piccoli Reds in casa dell'invictus, tanti tiri sbagliati e palle perse, buone prestazioni di alcuni e un po' sotto tono di altri, cmq nonostante la sconfitta  sempre forza Reds!!

 

  • Pubblicato in Under13

u18 si vendica gara andata !!

Ancora bruciante la sconfitta dell'andata contro SMamolo. Oltretutto utile come non mai, per dimostrarci che l'impatto fisico contro ragazzi del 2002 e' non poca cosa, motivo per cui avevamo capito che c'era da rimboccarsi le maniche e correre come dicono i coach atletico.

Siamo in una interessante posizione di classifica, a mio parere meritata ma inaspettata. Senza tanti proclami, avevamo detto che volevamo colmare il gap fisico e quindi psicologico e migliorare la modalita' di approcciarci al basket(meno difesa di posizione, piu' anticipo e piu' proattivita' nella nostra meta' campo e in attacco mollare l'amato palleggio per dedicarci al gioco senza palla..... zero tattica.....pazzi questi allenatori......). La classifica andava in un secondo tempo valutata, forse anche terzo tempo. 

Questi ragazzi allenandosi in 26(avete capito bene, anzi presto 27 probabilmente) hanno trovato il modo di non addurre scuse e seguire i dettami degli allenatori senza se senza ma, senza a me pare....mio padre ha detto....mio cuggggino dice che......l'altro allenatore aveva insinuato che.... ecc ecc. Si sono allenati dicevamo forte, facendo enorme fatica le prime partite, inutile negarlo; per poi via via migliorare il gioco, attaccandosi ai piu' svegli e poi via via iniziando quasi tutti a dare contributo positivo alla gara.

Questa modalita' di approccio ha prodotto un -12 all'andata contro SMamolo, una Domenica che ancora ricordo specie per le facce impaurite di tutti(giocatori, ma anche allenatori e magari allenatori) con cui esternavano il pensiero "quest'anno prenderemo delle gran bancate....". Dopo 4 mesi e mezzo di lavoro il -12 e' diventato +20. Proprio cosi. E' ascoltatemi bene, in tanti hanno reso meno di quello che possono fare, ne sono arci sicuro. Gli avversari messi sotto pressione e con annullato o quasi  il fantasmagorico gioco pickroll, sono andati in difficolta' complice anche il modo di giocare con poche rotazioni.

Veniamo alla gara. Primo quarto giochiamo con troppa pressione e poca concentrazione. In attacco palleggiamo anche la mamma, sparacchiando spesso da fuori area. In difesa torniamo svogliati, al passo; nonostante i continui cambi di giocatori con cui i coach mostravano il proprio disappunto. 19 a 23 con per fortuna una bomba da 13 metri di Emi.

Seconda frazione ancora in difficolta' prima di sbloccarci in attacco con tanti tagli senza palla che mandano in tilt la difesa statica avversaria. 40 a 39 alla pausa perche' prendiamo ancora tanti ma tanti contropiedi facili.

Negli spogliatoi vengono chiariti o meglio esternati i punti chiave del gioco del basket, visto che spesso si traduce tutto in "fai canestro sei un campione, sbagli sei un cog...ne". 39 punti subiti di cui abbondantemente 25 da contropiede  o per palle perse o per rientri col passo felpato stile gatto Silvestro, anche no.

Il terzo quarto mostra che i ragazzi sarebbero pronti a giocare, forse anche coi senior. Il problema attuale e' la costanza e la fame; non puoi avere fame solo quando le cose vanno male o sei sul baratro. E' come uno che a scuola studia solo ad aprile per rimediare a tutte le materie.....La difesa su pick roll e' alta e aggressiva; non lasciamo piu' vantaggi regalati. Gli avversari non sanno dove sbattere la testa con la palla in mano e iniziano a perdere palloni da cui andiamo in contropiede e ci sciogliamo. 60 a 51. Solo 12 punti subiti...., al 30°

Ultimi 10 minuti; continuando di questa lena, anche con le rotazioni inserite per dare fiato ai compagni piu' in palla, andiamo sul +15. Un mini blackout con troppa ansia/paura, riporta gli avversari a meno 9; poi assistiamo al clinic del perche' e' importante correre tanto fino allo sfinimento, lontano dalla gara. Noi continuiamo a correre e saltare, gli avversari sulle gambe. In un amen andiamo a +20, 80 a 60. Game over. Ribaltato il differenziale di punteggio dell'andata, non male.

I singoli(giocano tutti da un minimo di 3 minuti a un max di 32);

dicevo che tanti giocatori hanno reso meno di quello che possono fare; Dano 3 minuti zero punti, miki 5 min zero punti, lollo 0 punti in 8 min, albaz 2 p in 11 min, simo 4 p in 13 minuti, rodri 0 punti in 4 min. Non va bene ragazzi; a mio parere la colpa e' dovuta a ansia da prestazione(chi mai vi ha sgridato per un tiro sbagliato?? magari un bell'urlaccio per un rimbalzo non preso pero',si!!) unita a un non completo convincimento che bisogna sterzare l'approccio e non continuare a pensare "gioco poco...se giocassi 20 min farei sfracelli dal 18° al 20°", "piet ce l'ha con me", "mai una parola buona", "i coach non mi vedono" o altre scemenze similari. Siamo un gruppo, TUTTI SIETE TRATTATI UGUALI, SFIDO CHIUNQUE A DIMOSTRARMI CHE NON E' COSI. Nel gruppo TUTTI hanno la medesima attenzione(in quante squadre da settembre a oggi avete allenatori che ancora vi pungolano per elevare l'intensita' del gioco...... vi pare che il compito di un allenatore sia di dire corri e salta??!!!! alle volte facendoti notare che non sei sudato dopo 1h di allenamento!!!!). Cerchiamo anche di colmare gap ormai notevoli: chi ha muscolatura di un bimbo ancora(fai squot a casa, 50 al giorno cioe' 5 min al giorno.....meglio fare record play station) chi diciamo e' leggermente sovrappeso(ma Piet  mangio solo verdura) chi fa pochi allenamenti(troppo studio....).

Io voglio dire pubblicamente che ci credo; credo che dentro questi nomi qualcuno ancora possa venire fuori da questo zero prodotto; non solo di punti ma anche di rimbalzi o di difesa passiva(se dico cosa penso su modalita' di difesa di su pickroll, prendo una denuncia!). Ma non posso crederci da solo; devi modificare caro ragazzo il numero degli addendi o la somma fara' sempre quella vista sino a oggi. 

Guidi, emi, alba, naldi, tede e tognaz. Non una gara super(emi fa 24 punti 4 rimb 2 rec e anche difesa discreta nel terzo quarto, ma segna due triple a tabellone con cui arrotonda il bottino) ma una gara di fatica, cercata e voluta con cui dimostriamo di non essere dipendenti da nessuno(certo la presenza di tognaz specie in difesa ci aiuta un bel po', ma ha giocato 27 min.....in 13 min non c'era insomma. Samu 15 p 13 rimb e 5 fs su 15 ricevuti(sta poi a gambe dritte, mica invogli il fischio caro il mio lampione!)). In tanti si alternano a produrre sia in attacco(riky 12p con due canestri importanti nell'ultimo quarto, Alba con 12 p e due triple, tede 6 p con un arresto e tiro nel periodo buoi del quarto quarto(con commozione di Zecco per la tecnica di esecuzione. Naldi con 5 p e 8 rimb quasi tutti nella parte finale della gara) e ascoltate bene, senza risparmiarsi in difesa. Il terzo quarto ha avuto un inizio veemente come energia. E proprio da questo momento vogliamo ripartire. Proprio cosi

Dobbiamo lavorare per portare altri adepti a portare acqua al nostro mulino(6 giocatori sono tanti, ma con 8 giocatori in palla per gara, ne perdiamo poi poche!); dobbiamo lavorare per fare in modo che l'intensita' di gioco dell'inizio del terzo quarto passi da 5 min a 15 min e poi 25 min e poi 35 min(e cosi lasceremo andare tanti di questi ragazzi a giocare per tanti anni coi cenior, vero mio personale obiettivo!).

Si pero' cosi Piet non sei mai contento! E' vero. Non sono mai contento. Come dice il Guru Zecco, al miglioramento non c'e' mai limite. Ci pensa gia' il mondo attuale a gasare, adulare, elevare sul niente. Io vado controcorrente e per ora, in sincerita', mi trovo proprio a mio agio.

Forza ragazzi, a questo punto stringiamo i denti e proviamo a farci trovare pronti per concludere questo lungo primo girone, da cui speriamo a questo punto di passare(ne passano solo 2!!!)al turno seguente. Il primo che mi dice che lo aveva profetizzato prende il suo avere.....

Dimenticavo di ringraziare i ragazzi che hanno aiutato al tavolo e tifato per i compagni, bravi! La Dottoressa Stella con statistiche degne di Nba.

Infine il migliore in campo......a proposito del guru..... Zecco ha un trascorso di discussione su tecnico/tattica/posizione/origine di nascita/estetica con lo storico e esperto arbitro di ieri; per non riaccendere la miccia antica si trasforma in camaleonte per una parte della gara e infine fantasma puro per la parte finale della gara. Da professore a guru e' un attimo...... ora ha pero' esagerato con gli extra poteri..... non lo troviamo piu'....ho scritto a "chi lha visto"...... vi terro' informati!

Zecco torna tra noi, abbiamo bisogno ..... facci anche una torta dai(non quella marmorizzata o meglio vai a vedere cosa significa, hai preso il termine alla lettera per me!).

nani reds, bel gruppo. Non c'e' che dire!

 

  • Pubblicato in Under18

U13 scuola basket samoggia vs atletico basket

Inizia con il botto la prima partita del campionato di ritorno dei ns piccoli Reds, dove, in casa del Basket Samoggia, le furie rosse fanno squadra sempre più, dove tutti vanno a referto, dove ho messo  tutti  in condizione di prendere le loro responsabilità in campo e far capire, che "osare" oltre alle proprie  possibilità, si scopre pian piano un mondo dove se provo e metto in atto ciò che imparo in allenamento, mi diverto di più, la squadra si diverte, il gruppo cresce. Altro referto rosa per Noi!!!

 

  • Pubblicato in Under13

under18 sbanca Zola !!

Ennesimo derby per i nano reds in quel di Zola. Stavolta alle Deserti giusto per concludere il tour delle palestre locali.

Prima di ritorno di fatto, contro la squadre dei 2002 a cui per onor di cronaca, manca il loro marcatore principe. A noi manca Albaz….siamo pari!!! Direbbero i cultori dello sport!

Partiamo e capiamo subito che aria tira. Un solo arbitro che fa il possibile, ma stando a meta’ campo vede poi il giusto in area. Questo semplice concetto non e’ dai nostri recepito e quindi con entrate stile “palle moscie” iniziamo a sbagliare tiri o peggio, perdere palloni. 16 a 13, -3

Secondo quarto in leggera ripresa ma sempre poco determinati per poter dare break. 32 pari

Negli spogliatoi e’ stato spiegato con tutta la pacatezza di cui siamo capaci, che senza lottare puoi solo cambiare sport. Questo e’ fatto cosi. Se ti senti buono o con “talento” come sento dire in giro e quindi autorizzato a non sudare/faticare, ecco sei pronto proprio a fare figuracce.

Terzo quarto leggermente in ripresa ma mai con la sensazione di poter scappare. 49 a 53, + 4

Ultimi 10 minuti dove ricordiamo di essere sempre stati sopra e sottolineiamo le buone giocate in attacco anche quando gli avversari hanno pensato di mischiare le carte con uomo/zona alternati. 63 a 70 punteggio finale, anche dovuto a alcuni anticipi difensivi finali con cui abbiamo dimostrato che fare fatica in allenamento alla fine serve sempre(per chi ancora ne avesse dubbi!!).

I singoli(tutti in campo da un minimo di 4 min a un massimo di 30):

alex 4 min , si applica e non fa errori. Certo non fa poi vedere che e’ capace di giocare. Prendiamo per buono il primo passo

Tatto 6 min per prendere due rimbalzi ma anche per capire che ogni anno che passa il ritmo si alza e le difficolta’ aumentano, se non recuperiamo sul tema.

Moro 10 minuti in horror show. Lo dico perche’ il ragazzo puo’ e deve giocare bene. L’ansia che e’ uscita e la reazione alla grinta avversaria era similare a quando vogliamo fare veloci nel toglierci il dente dal dentista. Faccia veloce cosi non ci penso piu’!! Da cui errori su errori ma specie nel ritmo. Cosa servono quei tremila birilli che facciamo ogni setttimana, se poi davanti all’avversario non difendiamo il pallone e ci cacciamo dentro in area?

Simo; dopo alcune validissime prestazioni pensavamo di averlo recuperato definitivamente. Invece la storia ci dice che il passo falsato e’ sempre dietro l’angolo. Basta avere poca concentrazione iniziale, magari aver studiato troppo(sperem!), magari tensione per le tante morose al seguito per far rabbia a Riccardino e vediamo un ragazzone in area che guarda il pallone anziche’ saltare…da cui un nano di un metro e 40 gli ruba il pallone da sopra la testa…..Zecco infarto….partita sospesa per prova del defibrillatore… Torniamo ad allenarci, solo cosi possiamo riprendere il cammino in cui crediamo tanto

Lollo 12 minuti di assoluto nascondino in attacco- Solo due tiri da tre e il nulla. Mi domando; ti diverti cosi? Lollo e’ come un laureto in ingegneria edile  che va a un meeting di geometri(con tutto il rispetto) e anziche’ intervenire ascolta tutti gli altri….magari sentendo anche sciocchezze galattiche…. A costo di spingerti da dietro, le prenderai queste responsabilita’. Le prenderai….in un modo o in un altro!

Bubu parte bene con grinta in difesa. Allora lo riproviamo anche dopo poco e qui invece mette in campo il suo nuovo amico OttoFranz, pachidermico difensore con paresi al seguito….Cambio, fine della partita! Possibile accontentarsi di 4 minuti discreti??

Giacomino parte come un automa, senza incidere e difendendo solo stile “sono stanco”. Poi ci da’ un discreta mano in difesa e a rimbalzo(4 piu un rec). Segna 4 p ma puo’ fare molto ma molto di piu’. Sicuramente ha lacune tecniche notevoli che stiamo cercando di recuperare con corsi intensivi notturni, ma gia’ oggi puoi e devi produrre di piu’

Alba non si sente al tiro e quindi incide poco ma poco. In mezzo e’ l’unico che pero’ ha il ritmo giusto(se contropiede andiamo veloci, se non contropiede servono almeno 2/3 passaggi….). 6 rimb e 6 fs dicono che fisicamente tiene. Fare soli 7 tiri non deve accadere. In 7 tiri hai decretato che non era giornata??????

Emi 21 punti con 9/17 6 rimb e 4 rec. Alle volte pareva difendere(S Gennaro di cui lui e’ devotissimo, ha fatto la grazia!) . Ora serve solo trovare gioco che non sia solo finalizzato a segnare ma a coinvolgere o servire i compagni. Anche alcuni tagli da lato debole dimenticavo…Armando e’ andato a fare esaME della vista, non ci crede ancora!

Naldi 25 minuti di lotta e casino. Si presenta in mutande giusto per far capire che ha gli attributi….. o che siamo economicamente alla canna del gas…(paste grazie in settimana!). 6 p 7 rimb. In attacco alcune scelte sono consigliate da Dr Jekill

Tognaz alterna momenti catatonici a momenti di dominio. Si e’ suicidato il suo psicologo quindi noi non proviamo piu’ a capire. Ci adeguiamo. 18 p 11 rimb 4 rec 6 fs. Sonni interminabili in area a gambe dritte solo per protestare contro il comune che non cambia i lampioni(e lui mangia le basi pertiche per fare dispetto!) per poi anticipare e schiacchiare. Tripla in ritmo per poi attaccare un contropiede con 5 palleggi sul posto….. sciamano cercasi!!!

Riky lo mettiamo come migliore in campo con 10 p 3 rimb 2 fs e 4 palle perse. Perche Piet il migliore? Perche’ ha reagito, dopo una partenza non buona. Dove il ciuffo ciondolava alla grande e stava per mollare dicendoci di aver male al mignolo…..Invece nel terzo quarto si e’ preso responsabilita’ ed ha lottato, senza i cui punti non sono sicuro che avremmo portato a casa la vittoria. Bene riky….ora pero’ basta pause eh??

Prossime gare decisive per la classifica(ricordiamo che alla fase successiva per i playoff veri serve arrivare nelle prime due!); intanto ci prepariamo bene, sudando e faticando. Cosi la coscienza e’ sempre a posto.

Reds come l’anas !!!!!!!!!!!

  • Pubblicato in Under18
Sottoscrivi questo feed RSS